Tag / android

Pixel, i telefoni dei perché di Google

Scritto da diexx88 5 ottobre 2016 Tecnologia

Prezzi indicativi europei:

Google Pixel 32 GB: 759 euro
Google Pixel 128 GB: 869 euro
Google Pixel XL 32 GB: 899 euro
Google Pixel XL 128 GB: 1009 euro

Alcune volte mi trovo a pensare: perché? Perché mai una scelta simile? Qual è la logica?

Passi pure Apple che vende aggeggi a costi spropositati puntando sul sempreverde detto “o mangi questa minestra o salti dalla finestra”. Se vuoi Apple e il suo perfetto ecosistema devi tirare fuori soldi, non ci sono alternative di terze parti.

Ma Google? Perché dovrei comprare un telefono Android di Google a 800 euro quando di alternative IDENTICHE le si trova a circa la metà?
Perché piazzare un altro Android top gamma a prezzi così alti quando c’è già Samsung, LG e compagnia bella che occupano il posto da anni?

A tentare di giustificare forse un po’ i prezzi arrivano belli pimpanti regalando spazio cloud illimitato per foto e video, compatibilità con Daydream e assistenza tecnica 24/7.
Spazio cloud quando le persone stanno sempre più guardando allo storage online con diffidenza? Assistenza tecnica 24/7?

pixel_google

Presentati i nuovi Nexus 6, Nexus 9 e Android 5.0 Lollipop

Scritto da diexx88 16 ottobre 2014 Tecnologia

Senza eventi in pompa magna e/o in streaming, Google ha presentato i nuovi devices della linea Nexus sviluppati con Motorola (il primo) e con HTC (il secondo).
Nessun aggiornamento sperato al Nexus 5, ma solo presentazione del Nexus 6 dove il 6 continua ad essere l’indicazione della dimensione dello schermo. Ovvero 5,9″. Davvero enorme, ancora più grande di iPhone 6 Plus e dell’ultimo Note di casa Samsung.
Componentistica eccellente, e prezzo non più da Nexus. Si parla di 569€ per la versione da 32GB. Certo, quasi 300 euro in meno del rispettivo iPhone 6 Plus, ma comunque una barca di soldi.
Per la dimensione su internet la gente è divisa. Se da un lato i 5,9″ potrebbero risultare ottimi per l’utilizzo, dall’altro il telefono risulta essere davvero grande. 159.26 x 82.98 x 10 mm = una mattonella. Non sto facendo dell’ironia, sono telefoni che devono essere portati in borse. Non può entrare nelle tasche. E anche entrando, si piegherebbe o si spaccherebbero i pantaloni. E’ stato un azzardo realizzare un telefono ancora più grande (anche se di pochissimo) di un Note. Vedremo se la scelta ripagherà, a mio modesto parere dubito, soprattutto a quel prezzo.

Il Nexus 9 invece è un buon tablet dal design non troppo ricercato ma con componenti di prima scelta ad un prezzo ancora abbordabile (si parte dai 399€).

In parallelo ai due Nexus è stata annunciata la versione finale di Android 5 Lollipop, che introduce parecchie novità e miglioramenti.
E’ stata anche rivista la UI per seguire le linee pulite e minimal tanto di moda al momento.

Azzeccatissima la scelta di inserire Party Hard di Andrew WK in un video promo di Android! Comprerei il Nexus 6 quasi quasi! Nah, per ora resto sullo Xiaomi quando verrà il momento di cambiare il mio fidato S3.

Resta comunque il fatto che il Nexus 6 può piacere o meno ma è comunque un prodotto con componenti ottimi e il prezzo è quindi in linea con il mercato (forse qualcosina in meno addirittura). Non è un device vecchio che costa 1000€ solo perchè prodotto da un’azienda cool.

nexus

Installare ROM CyanogenMod 10.2 su Galaxy S3

Scritto da diexx88 11 febbraio 2014 Informatica, Tecnologia

Diciamolo senza mezzi termini.
La versione di Android 4.3 fornita dall’incompetente Samsung fa cagare. Faceva già estremamente cagare a livelli incredibili la versione UK distribuita mesi fa. E’ chiaro che non hanno fatto una mezza sessione di test prima di rilasciare quella porcata. Anche un topo si sarebbe accorto che non era utilizzabile.
La nuova release, quella arrivata anche in Italia, è sicuramente migliore della prima distribuita in UK (ci andava anche poco per essere migliore). Ma è comunque piena zeppa di bug.

  • Batteria: non tiene più un cazzo. Soprattutto con rete dati attivata. A livelli che dopo 4 ore dalla ricarica e in standby, il telefono si è già mangiato il 20% della carica.
  • Wifi: la connessione internet è instabile. Sto gran cazzo è instabile. Il router è a 30cm dal telefono e su pc internet va che è una meraviglia. Non ne ho le prove, ma sembra che in qualche modo mandasse in blocco pure il router.
  • Lag: probabilmente non abbiamo capito noi. I lag sono una feature della nuova versione!
    Quando il telefono non ne vuole sapere di “svegliarsi” dallo standby, in realtà è una feature! Samsung ci invita a posare il telefono e a goderci la vita!

Solo per citare i più noiosi e importanti.
Soprattutto la batteria è il problema più grave per quanto mi riguarda.

Visto che è passato un mese più o meno dal precedente aggiornamento e Samsung non si degna manco a morire di dare risposte su eventuali fix, ho deciso di provare CyanogenMod 10.2 sempre basata su Android 4.3. Se non sbaglio c’è già una versione CyanogenMod basata sul nuovo Android 4.4 ma è ancora acerba e in via di sviluppo. Ho scelto la 10.2 perchè è l’ultima versione stabile rilasciata, io ho detto basta alle le versioni beta sui telefoni.

ATTENZIONE: ovviamente non mi assumo la minima responsabilità per eventuali problemi al telefono seguendo questa procedura.
Se non siete assolutamente sicuri e coscienti di eventuali rischi, evitate ogni tipo di modifica al vostro telefono.

Comunque, ecco cosa occorre (su Windows) per flashare la ROM del Samsung Galaxy S3:

  • Una scheda mini-sd;
  • Driver collegamento: reperibile installando il driver ufficiale Samsung o direttamente la piattaforma Kies;
  • Software Odin | scaricabile QUI | Odin è un tool interno Samsung usato per installare firmware direttamente senza passare da Kies o altri applicativi. Non mi è chiaro se installando firmware non originale e successivamente ripristinando il firmware Samsung decada la garanzia o meno;
  • CF-Root | scaricabile QUI | è un file che andrà a sostituire il kernel originale dandoci i permessi di Root sul telefono;
  • Recovery Philz | scaricabile QUI | Recovery modificata con funzioni avanzate rispetto alla recovery Samsung;
  • Versione di CyanogenMod | scaricabile QUI;
  • GApps | scaricabile QUI | Aggiunge le app ufficiali Google (Play Store incluso) alle ROM customizzate.

Parte 1 | Permessi di Root & Recovery custom

Per installare CyanogenMod sono necessari i permessi di root.
Per questo step abbiamo bisogno del software Odin e dei due files CF-Root e Recovery Philz.

Estraiamo il contenuto dell’archivio CF-Root. Troveremo un file CF-Auto-Root-m0-m0xx-gti9300.tar.md5
Avviamo Odin. Su PDA indichiamo il file CF-Auto-Root-m0-m0xx-gti9300.tar.md5 estratto in precedenza.
Mandiamo in modalità recovery il telefono. Per farlo, spegnere il terminale e tenere premuti contemporaneamente Vol- + tasto centrale + Accensione.
Successivamente confermiamo come richiesto con Vol+
Il telefono verrà riconosciuto da Odin, che evidenzierà in alto a sinistra la voce COM.

Odin | Pre-Root

Ora premendo Start verrà caricato il file CF-Root ottenendo i permessi di root.
Se la procedura va a buon fine, la videata evidenzia PASS! in verde.

Odin | Post-Root

Occorre ripetere la stessa procedura per il file Recovery Philz per ottenere la modalità di recovery avanzata.
Su PDA indichiamo il file philz_touch_5.00.5-i9300.tar.md5. Il telefono dovrà essere sempre in modalità recovery (Vol- + tasto centrale + Accensione).

Odin | Pre-Recovery

Una volta settato e collegato il telefono, premere Start.
Il terminale sarà riavviato con la nuova recovery installata.

Odin | Post-Recovery

Parte 2 | Installazione CyanogenMod e GApps

Prendete i files .zip della ROM CyanogenMod e di GApps e copiateli nella scheda sd del telefono. Senza scompattarli, copiate direttamente gli zip.
Ora entriamo nella modalità di recovery avanzata installata prima premendo a telefono spento Vol+ + Home + Accensione.

Procediamo al wipe dei dati, Step 1 e Step 2.
Il wipe allo step 2 lo trovate sotto il menu Advanced.

Wipe Data - Step 1Wipe Data - Step 2



Dopo il wipe data, possiamo andare ad installare CyanogenMod e GApps da sd-card:

step_3

Emulare Android su Windows con Jar of Beans

Scritto da diexx88 10 aprile 2013 Informatica, Tecnologia

Google fornisce già all’interno del SDK un emulatore Android con il quale gli sviluppatori possono testare le proprie app.
Jar of Beans è un’alternativa all’emulatore ufficiale, è portable (non richiede quindi l’installazione fisica sul pc) ed emula Android 4.1.1.

Il funzionamento è semplicissimo. Basta scaricare l’eseguibile dal sito, eseguirlo e scompattare il contenuto all’interno di una cartella.

Per lanciare l’emulatore basta fare doppio click sul programma jar of beans.exe (eseguitelo con i privilegi di amministratore).

Se all’avvio il programma trova alcuni componenti mancanti li scaricherà ed installerà automaticamente.

jar_of_beans

Per cambiare alcune impostazioni basta cliccare su Settings. Sarà possibile cambiare risoluzione, rotazione dello schermo, ram, sd virtuale ed altre configurazioni.
Una volta configurato secondo le nostre preferenze, basta cliccare su Start Android per avviare l’emulazione.

0102

Note Legali

Info & Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Il contenuto costituisce espressione di opinioni e idee. Come tale è equiparabile all’informazione aziendale sia ad uso interno sia presso il pubblico per la quale il comma 2° legge 62/2001 esclude gli adempimenti di cui alla legge 47/1948.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Credits

Autore:

Diexx88

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email e saranno immediatamente rimossi.

Reso possibile da:

Wordpress.org | versione in uso: 4.3.11

Based on Alpha Quintrex 1.0.1 developed by Alpha WP Themes

Hosted by Aruba

Responsive layout by Bootstrap

Sito ottimizzato per Firefox, Opera e Chrome. Se usi Explorer sono cazzi tuoi. Aiuta a costruire un mondo migliore!

Scarica Opera / Firefox / Chrome!