Sum 41 – Fake My Own Death (Official Music Video)

Scritto da diexx88 30 giugno 2016 Musica

Che post potevo scegliere per riesumare il blog se non la nuova canzone dei risorti Sum 41? E’ davvero un piacere rivedere il vecchio Baksh!
Vedremo il 7 ottobre 2016 quando uscirà il nuovo album ’13 Voices’ cosa cacheranno fuori. Probabilmente porcherie.
Davvero peccato però che nella canzone non ci sia alcuna traccia di frasi filosofiche alla life is too short to last long! Sarebbe stata decisamente più bella.

Nota di merito nel video al Bill Cosby chef!

Recensione album Royal Republic – Weekend Man

Scritto da diexx88 18 marzo 2016 Musica

royal-republic-weekend-man

1. Here I Come (There You Go)
2. Walk!
3. When I See You Dance With Another
4. People Say That I’m Over The Top
5. Kung Fu Lovin’
6. Weekend-Man
7. My Way
8. Follow The Sun
9. Uh Huh
10. Any Given Sunday
11. Baby
12. High Times
13. American Dream
14. Getting Along
15. Playball

♪♫♩♬ Here I come, here I come now! Here I come, here I come now! Here I come, here I come noooooooooooooooooooooow! ♪♫♩♬

Weekend Man è il terzo album della band svedese che arriva a due anni dopo quella cagatina che era Save The Nation, guai a voi a considerare Royal Republic and the Nosebreakers un album.

Anche se non scrivo più una recensione dal novembre 1977, quando recensii Rocket To Russia dei Ramones per conto di Rolling Stone, vediamo di dire due parole su Weekend Man!
OK. Play! Apre una bellissima Here I Come (There You Go) che ti ritrovi a canticchiarla alla Homer Simpson style quando sei al telefono con il capo, ore dopo averla ascoltata.
Proseguono sbattendoti sui denti Walk!, la prima fra altre del disco che sembrano essere prese direttamente da un disco qualunque degli Hives.
When I See You Dance With Another e People Say That I’m Over The Top sono due canzoni più energiche, la seconda soprattutto mentre tutto cambia in Kung Fu Lovin’ che sentiamo mmm… come si chiama… del Brit Pop-Rock?! Che per come stanno girando le cose al momento, la sentirei benissimo come singolo in radio.
Title track del disco Weekend Man, una Full-Steam-Spacemachine rallentata con testo Royal Republic 100% – “Passed out in London, woke up in Dubai. And I don’t have an alibi. Say halleluja Hip Hip Hurray! Baby, back on side again.”
Follow The Sun altra canzone stramba che sembra un misto tra indie, alternative e pop. Un mix musicale che per qualche strano motivo rende anche bene e non te ne spieghi il motivo, come una macedonia di banane, pomodori, tonno e panna. Deliziosa.
Any Given Sunday, tributo a Rita Pavone e alla sua celeberrima “La Partita di Pallone”, è un misto tra i Joy Division e Bowie.
Arriva diretta la fine del disco con il quartetto Baby, High Times, Getting Along e Playball canzoni più veloci alla Royal dei vecchi tempi interrotte solo da American Dream, un’altra canzone più rock pop che non mi lascia nulla.

Quasi tre quarti d’ora d’album, bello e divertente. Hanno avuto il coraggio di maturare un po’ il loro genere e l’intelligenza di creare una tracklist ben bilanciata intervallando pezzi più veloci e garage rock ad altri più influenzati dal brit rock/indie.
Purtroppo per loro, il primo disco è talmente ben riuscito che difficilmente riusciranno a rifare di meglio. Con Weekend Man ci sono andati vicini, ma nonostante ciò dà l’idea di essere sicuramente un album più complesso e pensato del primo.

Anche se una canzone come Underware con il curioso cameriere Gable, probabilmente scritta in 10 minuti, nella sua stupidità resterà sempre la numero 1!

Note Legali

Info & Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Il contenuto costituisce espressione di opinioni e idee. Come tale è equiparabile all’informazione aziendale sia ad uso interno sia presso il pubblico per la quale il comma 2° legge 62/2001 esclude gli adempimenti di cui alla legge 47/1948.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Credits

Autore:

Diexx88

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email e saranno immediatamente rimossi.

Reso possibile da:

Wordpress.org | versione in uso: 4.3.11

Based on Alpha Quintrex 1.0.1 developed by Alpha WP Themes

Hosted by Aruba

Responsive layout by Bootstrap

Sito ottimizzato per Firefox, Opera e Chrome. Se usi Explorer sono cazzi tuoi. Aiuta a costruire un mondo migliore!

Scarica Opera / Firefox / Chrome!