Category / Spettacolo & Televisione

La Wind e la combustione nello spazio

Scritto da diexx88 30 dicembre 2014 Cazzate, Spettacolo & Televisione

Lo so che con questo post farò la parte del pignolo acido con le emorroidi infiammate.
Ma da quando ieri sera ho visto l’ennesima pubblicità della Wind ho perso il sonno.

L’ho vista di sfuggita solo una volta e in rete non riesco a trovarla. Comunque, nel nuovo spot Panariello è nello spazio con un tipo che ha steso all’esterno della stazione orbitante una camicia (stesa ad asciugare al sole). La tirano all’interno ed è carbonizzata. Più che giusto direi.

Bully

Le tasse sulla tecnologia di Rai e Siae

Scritto da diexx88 27 giugno 2014 Economia, Spettacolo & Televisione, Tecnologia

In questi giorni sono tornate protagoniste Rai e Siae per le nuove tasse sulla tecnologia. Ne sentivamo proprio il bisogno perchè, diciamocelo senza paura, Rai e Siae ci stavano mancando.
Molti di voi si ricorderanno che sono anni che si parla di queste nuove imposte, soprattutto quella sui pc. Non è roba nuova.

Non è soprattutto roba nuova la tassa sul telefonino. Sono anni che la pagate senza saperlo.
I giornali e la tv hanno contribuito a creare fraintendimenti e mistificazioni di questo prelievo fiscale.
Il primo punto fondamentale da capire è che non è un canone annuale da pagare. Non vi arriverà nessun bollettino (se le cose rimangono così, ovviamente).
Il secondo punto fondamentale è che magari riguardasse solo i telefonini. MAGARI.
La tassa sullo smartphone è etimologicamente imprecisa perchè è una tassa sulla memoria.
Tutte le apparecchiature dotate di memoria interna sono soggette a questa tassa che è inclusa già nel prezzo di acquisto. Telefonini, lettori multimediali, chiavette USB, CD e DVD vergini ecc..ecc.. Insomma, tutto ciò che è destinato a contenere dati è praticamente soggetto alla tassa.
Ringraziate la SIAE per questo. Visto che la nostra amatissima SIAE non era contenta della tassa applicata su CD e DVD originali (e vista la pirateria in voga fino a qualche anno fa) si è inventata l’equo compenso per copia privata. Praticamente pagate la tassa agli artisti quando comprate una chiavetta USB. Bella merda.

Copio da Wikipedia, la cui spiegazione è sicuramente più chiara della mia

Equo compenso – tassazione preventiva
La SIAE acquisisce un compenso (denominato equo compenso) sui dispositivi di memorizzazione venduti in Italia. Ciò significa che esiste una tassazione preventiva su pellicole fotografiche, musicassette, VHS, CD, DVD, HD DVD, Blu ray, masterizzatori, hard disk, pendrive, schede di memoria, personal computer, decoder, lettori MP3, telefoni cellulari, ecc. poiché viene assunto a priori che vi si registrerà una copia privata di materiale protetto dai diritti d’autore, indipendentemente dal fatto che poi ciò realmente accada. L’ammontare complessivo degli introiti da equo compenso viene stimato, da Confindustria e Assinform, in 300.000.000 Euro all’anno. A fronte di ciò, la SIAE dichiara che tuttavia non può essere pienamente soddisfatta dei livelli di compenso che il decreto oggi fissa, non ritenendolo ancora pienamente “equo”.

La tassa ovviamente è calcolata a gigabyte. Più è grossa la memoria, più robe potete salvarci sopra, più la SIAE vi fa pagare.
E’ davvero una tassa stupenda, mi chiedo davvero come possa essere costituzionale. E’ come se comprassi un auto e i vigili mi fanno 500 euro di multa preventiva perchè sanno che qualche infrazione la farò. Stupenda davvero, mi brillano gli occhi!

Oltretutto, nonostante i migliaia di differenti tipi d’imposta con cui la SIAE raccatta soldi, è in perdita feroce. Qualche anno fa era in debito di ben 780 milioni nei confronti dei vari artisti.
Dove vanno a finire tutti i miliardi che prendono con le imposte solo loro lo sanno.
Ah, il presidente della SIAE è Gino Paoli.

Quindi che è successo in questi giorni? E’ successo che hanno aumentato le quote sui vari dispositivi.

Smartphone da 0,9 a 5,2 euro;
Tablet da 1,9 a 5,2 euro;
Smart tv da zero a 5 euro;
Computer siamo a 6 euro
Chiavette USB sarebbe quasi raddoppiato da 0,5 a 0,9 euro per Gigabyte.

Si stima che i nuovi aumenti porteranno un +200 milioni nelle casse della SIAE, più del doppio rispetto all’attuale prelievo.

Dato che in Italia di azienda sanguisuga non abbiamo solo la SIAE, anche la RAI si è buttata nel mondo tecnologico avanzando richieste di canone sul computer.
Sono solo voci per adesso, che secondo me finiranno in un nulla di fatto. La RAI non può avanzare molte pretese visto che la stragrande maggioranza dei computer non sono dotati di sintonizzatore. E se anche lo fossero, il canone già lo paghiamo normalmente quindi non avrebbe senso richiederne un altro.
Non possono neanche giustificare con lo streaming online perchè finirebbero in territorio SIAE secondo me.
Davvero, sono curioso di vedere come finirà la vicenda, anche se una tassa più fantasiosa dell’equo compenso sarà difficile tirarla fuori.

siae

Bruno dei Fichi d’India in rianimazione

Scritto da diexx88 21 gennaio 2013 Spettacolo & Televisione

Un malore dopo la puntata di Zelig, ore d’ansia per Bruno dei Fichi d’India

Emorragia cerebrale per il comico ricoverato in prognosi riservata

Malore in studio per Bruno Arena. Il comico dei Fichi D’India ha perso conoscenza al termine della sua esibizione durante la registrazione della seconda puntata di Zelig, dopo essere già tornato nel “dietro le quinte”.

Trasportato all’Ospedale San Raffaele gli è stata riscontrata un’emorragia cerebrale dovuta ad aneurisma. I medici hanno deciso per l’intervento, poi comunicato come riuscito. Attualmente Bruno Arena è in rianimazione post-operatoria con prognosi riservata.



E’ successo qualche giorno fa clero…
Mi dispiace un botto, prima che finissero a Colorado a fare i cazzoni mi stavano particolarmente simpatici!

Bruno-Fichi-d-India

Note Legali

Info & Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Il contenuto costituisce espressione di opinioni e idee. Come tale è equiparabile all’informazione aziendale sia ad uso interno sia presso il pubblico per la quale il comma 2° legge 62/2001 esclude gli adempimenti di cui alla legge 47/1948.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Credits

Autore:

Diexx88

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email e saranno immediatamente rimossi.

Reso possibile da:

Wordpress.org | versione in uso: 4.3.14

Based on Alpha Quintrex 1.0.1 developed by Alpha WP Themes

Hosted by Aruba

Responsive layout by Bootstrap

Sito ottimizzato per Firefox, Opera e Chrome. Se usi Explorer sono cazzi tuoi. Aiuta a costruire un mondo migliore!

Scarica Opera / Firefox / Chrome!