Category / Lavoro

Il totale distacco dalla realtà di John Elkann

Scritto da diexx88 17 febbraio 2014 Lavoro, Società

Ho scritto quattro aperture di post diverse. E nessuna mi ha convinto.
Questa volta il problema non è la mia scarna capacità di linguaggio ma è semplicemente perchè NON ESISTE COMMENTO alle parole di Elkann.

Che poi, detto da un presidente di un’industria che ha appena cambiato ragione sociale, sede legale e fiscale e che da molti anni è al centro di una flessione dell’occupazione vuol dire proprio tutto. Detto da un presidente di un’industria che si è sempre apertamente dichiarata favorevole a spostare la produzione all’estero. Ricordo sempre con commozione le parole di Marchionne quando blaterava che senza l’Italia la FIAT starebbe meglio. Senza l’Italia, o meglio senza il fiume di soldi e agevolazioni passate, la Fiat non esisterebbe più da decenni mio caro. Ma quella è un’altra storia.
Ah ovviamente il comunicatore John, è diventato presidente di Fiat a 34 anni, a seguito di infinita gavetta, per chiare doti personali! Il fatto che sia stato l’erede (e pupillo) di Gianni Agnelli è solo una spiacevole coincidenza! Me lo immagino proprio poverino, quando era intento ad inviare curriculum spulciando su InfoJobs o Subito.it.. I colloqui andati a vuoto, quelli del ‘le faremo sapere’. Se la merita proprio la presidenza Fiat.

Comunque grazie Elkann, hai dimostrato, come se ne avessimo bisogno, che alcune persone in Italia vivono in un totale distacco dalla realtà.

Se non fossi uno dei miracolati italiani, con lavoro fisso da un paio d’anni, sicuro che un mio CV Elkann lo riceverebbe. Dato che c’è lavoro, che lo trovi lui visto che sa dove e come cercarlo.
Saremo noi giovani che non siamo in grado di cercare lavoro. Non le aziende che chiudono o che cercano giovani con l’esperienza lavorativa di un settantenne.
E poi sti signori si lamentano se ricevono lettere con i proiettili. Giustamente si lamentano. Con atteggiamenti beceri del genere, come minimo si aspettano un pacco Amazon con un mitra.

In ogni caso John, se anche Diego Della Valle ti prende a nomi e a schiaffoni, fatti due domande.

Agenzie per il lavoro e il lavoro interinale

Scritto da diexx88 12 settembre 2013 Lavoro, Società

Le agenzie per il lavoro o semplicemente agenzie sono vere e proprie imprese private autorizzate alla fornitura di lavoro, regolamentate dal decreto 276/2003, la famosa Legge Biagi (in realtà sarebbe Legge Maroni visto che era lui ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali nel 2003).

Quale sarebbe il loro funzionamento ideale?

Idealmente, un’agenzia funziona in questo modo. Una persona priva di occupazione va in agenzia, compila dei moduli, fa un colloquio conoscitivo iniziale con un dipendente dell’agenzia e il nominativo con relative conoscenze e capacità viene inserito nella loro banca dati.

Parallelamente, un’azienda, in cerca di personale, si rivolge alla stessa agenzia specificando la figura richiesta e le relative capacità necessarie. L’agenzia ‘spulcia’ nel database ed estrae una serie di profili che potrebbero essere compatibili con la richiesta dell’azienda.

Alle persone selezionate, verrà fissato un incontro direttamente in azienda. La persona scelta verrà assunta direttamente dall’agenzia e saranno loro a erogare lo stipendio.

Stando a quanto ho trovato in rete e sul decreto 276/2003, non mi sembra che le agenzie per il lavoro ricevano finanziamenti statali/europei. Nella finanziaria del 2010, erano solo previsti ‘premi’ per le agenzie che riuscivano ad inserire persone nel mondo del lavoro con contratti a tempo indeterminato full time. Non ho trovato nulla riguardo finanziamenti in base al numero di persone iscritte in agenzia.

Sembrerebbe quindi che la loro fonte di guadagno sia per la maggiore sui contratti interinali.

Perché dico questo? Perché è opinione comune e praticamente verificata che molte agenzie inseriscano e pubblicizzino annunci di lavoro fittizi e generici al solo scopo di attirare gente e incrementare il numero di iscritti. Ovviamente avere un database di 10.000 persone invece che di 100, aumenta notevolmente la loro possibilità di guadagno avendo ogni tipo di figura lavorativa iscritta. Usano il metodo oggi non mi servi ma magari tra qualche settimana potresti tornarmi utile.

Sembrerebbe non esserci nulla di male, al più il disoccupato aumenta le possibilità di assunzione iscrivendosi a più agenzie. Non ci sarebbe nulla di male se il tutto venisse fatto alla luce del sole. Invece preferiscono chiamare gente per annunci fasulli, ingannando e dando false speranze a chi sta cercando lavoro da mesi se non addirittura anni. La speculazione sul lavoro dovrebbe punita con fustigazione in pubblica piazza.

Fonti:
Wikipedia | http://it.wikipedia.org/wiki/Agenzia_per_il_lavoro
Decreto Legge 276/2003 | http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/03276dl.htm
CGIL | http://www.nidil.cgil.it/somministrazione/la-normativa/-decreto-legislativo-276/03#art.4

lavoro

Pacchetto lavoro e il rilancio dell’occupazione giovanile

Scritto da diexx88 28 giugno 2013 Lavoro, Politica

Io odio la cattiva informazione.
Odio chi dà notizie a metà, o addirittura sbagliate.

Tra tutti quelli che hanno dato informazioni sbagliate e contorte spicca anche Beppe Grillo, che non ha fatto nemmeno in tempo a leggere la bozza del decreto per travisare e mettersi a scrivere sul suo Bibbia Blog. Sì è vero, lui ha riportato citando Repubblica. Si è fidato di un solo giornalista? Nemmeno io, che sono l’ultimo dei cani, faccio sti errori! Ah già che ci siamo, le mie fonti sono CGIL e questo pdf.

Poi c’è Yahoo che scrive un articolo sbagliato millemila giorni dopo, ma nemmeno mi stupisco.

Praticamente che dicono in molti? Beh, perchè il datore di lavoro possa accedere alle agevolazioni fiscali sui neo assunti (a tempo indeterminato), il lavoratore deve rispondere a 4 requisiti.

1. Avere un’età tra i 18 e 29 anni;
2. Essere senza diploma di maturità;
3. Essere senza occupazione da almeno sei mesi;
4. Avere una o più persone a carico o vivere soli;

Tutto bellissimo.
Dove cadono tutti? Sul fatto che, secondo molti, per essere toccati dal decreto, bisogna possedere tutti e quattro i requisiti contemporaneamente.
Ovviamente ci saranno una manciata di persone con tutti e quattro i requisiti. Non ci va una laurea in chissà cosa per capirlo.
Che dice il testo del pacchetto? Dice che è fondamentale essere sotto ai 29 anni e rientrare un una delle altre 3 categorie. Non tutte contemporaneamente cazzo!

Nello specifico, l’articolo 1 comma 2 riporta:

2. L’assunzione di cui al comma 1 deve riguardare lavoratori, di età compresa tra i 18 ed i 29 anni,
che rientrino in una delle seguenti condizioni
:
a) siano privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
b) siano privi di un diploma di scuola media superiore o professionale;
c) vivano soli con una o più persone a carico.

E specifica al comma 1:

1. Al fine di promuovere forme di occupazione stabile di giovani fino a 29 anni di età e in attesa
dell’adozione di ulteriori misure da realizzare anche attraverso il ricorso alle risorse della nuova
programmazione comunitaria 2014-2020, è istituito in via sperimentale, nel limite delle risorse di
cui ai commi 12 e 16, un incentivo per i datori di lavoro che assumano, con contratto di lavoro a
tempo indeterminato, lavoratori aventi i requisiti di cui al comma 2
, nel rispetto dell’articolo 40 del
Regolamento (CE) n. 800/2008.

Questo cosa significa? Significa che i giovani interessati sono molti di più ovviamente.
Che poi sia un decreto che vuole sanare una voragine con una palettata di calcestruzzo sono d’accordo, ma per rigor di logica riportiamo le cose come stanno!

Oggi se riesco mi finisco di leggere il mio bel pdf che ho riportato all’inizio. Voci dicono che sono state incluse normative su tirocini ed apprendistati.
Meglio che legga con i miei occhi vah. Non mi fido di voi ciarlatani!

Peace ♥

disoccupazione-giovanile

Astenersi perditempo!

Scritto da diexx88 2 febbraio 2013 Internet, Lavoro

Ultimamente sto leggendo parecchi annunci su internet.

C’è una cosa che mi ha sempre lasciato perplesso. Sto parlando della frase “astenersi perditempo” che scrivono fieri gli inserzionisti.

Ora, cari inserzionisti. Per che cavolo scrivete sta frase inutile? Ipotizzando che io sia un perditempo, non è che dico “oh cazzo scusa, non chiamo di certo allora!”… Anzi, se sono in vena di rompere il cazzo, chiamo proprio voi!

Nessuno tiene conto della vostra inutile frase, mettetevelo in testa!
E non è che chi non lo scrive spera di essere contattato da gente a caso! Del tipo “Sta squillando il telefono!! Speriamo sia un rompicoglioni!!”

20130202-104428.jpg

Note Legali

Info & Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Il contenuto costituisce espressione di opinioni e idee. Come tale è equiparabile all’informazione aziendale sia ad uso interno sia presso il pubblico per la quale il comma 2° legge 62/2001 esclude gli adempimenti di cui alla legge 47/1948.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Credits

Autore:

Diexx88

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email e saranno immediatamente rimossi.

Reso possibile da:

Wordpress.org | versione in uso: 4.3.14

Based on Alpha Quintrex 1.0.1 developed by Alpha WP Themes

Hosted by Aruba

Responsive layout by Bootstrap

Sito ottimizzato per Firefox, Opera e Chrome. Se usi Explorer sono cazzi tuoi. Aiuta a costruire un mondo migliore!

Scarica Opera / Firefox / Chrome!